Cerca nel blog

sabato 23 luglio 2016

GRAMIGNA : effetti benefici di un infuso

La Gramigna è da tutti conosciuta come erba infestante. La sua rapida crescita e lo sviluppo delle sue radici la rendono dannosa per altre colture, ma nasconde anche qualcosa di buono:  proprietà benefiche.
 
 
Il nome scientifico è Agropyrum repens, mentre un "soprannome" è dente canino. Viene infatti masticata dai cani che , istintivamente, riconoscono le sue proprietà digestive.
 
E non sono le sole buone proprietà di questa erba.
 
 
 
 
 
 
Contiene:
  • olii essenziali
  • saponine
  • mucillagini
  • tricitina
  • agropirene
 
Le sue proprietà più importanti sono :
    1. DIURETICA e DEPURATIVA   :  Questo è utile in caso di CISTITE ( ancora di più se consideriamo che ha anche proprietà ANTISETTICHE). Ottima contro la CELLULITE, che sappiamo essere dovuta ad un ristagno di liquidi associato a cattiva circolazione. Aiuta in caso di IPERTENSIONE : elimina i liquidi e quindi abbassa la pressione.
    2. DIGESTIVA : le mucillagini contenute proteggono l'esofago, alleviano i bruciori in caso di gastrite e facilitano il transito , contribuendo anche alla regolarità INTESTINALE e alla DEPURAZIONE EPATICA.
    3. ANTI-EMORROIDI : sempre in virtù del contenuto in mucillagini e delle proprietà antisettiche
    4. ESTETICA : un utilizzo esterno, come impacco, lenisce rossori e contribuisce a depurare una pelle acneica. Per questo tipo di utilizzo però bisogna valutare anche la possibilità di effetti collaterali. Molte persone mostrano allergia alla gramigna e potrebbero avere delle reazioni da ipersensibilizzazione.
COME ASSUMERLA?
 
Si presenta sotto forma di tronchetti di rizoma. (simile ad una radice)
5-10 grammi di rizoma in una tazza di acqua bollente.
Si può fare un infuso o un decotto. Filtrare il tutto e bere.
 
Non la consiglio in gravidanza e allattamento per due  motivi: 
  • tutto ciò che è naturale va assunto con criterio perché potrebbe dare reazione allergica e in gravidanza è sempre meglio evitare
  • meglio non perdere troppi liquidi in allattamento , potrebbe ridurre il latte o indebolire la mamma.
Anche nel caso di calcoli renali farei attenzione:
 
Se è vero che stimola la litiasi e quindi assumere gramigna aiuta ad eliminare il rischio di formazione di calcoli, è anche vero che è bene non esagerare con i diuretici quando in corso abbiamo uno stato infiammatorio. Durante una colica è meglio attenersi alle indicazioni del nefrologo.
 
 Sostanze con forte azione diuretica potrebbero interferire con l'assorbimento di alcuni principi attivi, quindi chiedete al medico nel caso in cui siate in cura con dei farmaci specifici.

Nessun commento:

Posta un commento